18 luglio 2013

Le cover così brutte e inutili che "Guarda come ti ammazzo la musica adesso" - PARTE 5

Guardatevi le parti precedenti/successive:






Non ve l'aspettavate mica una nuova infornata di MUSICABBRUTTA, eh?


E invece, badabum (cha cha), ecco che vi capita tra capeccollo la quinta e probabilmente non ultima parte (c'è ancora tanto da dire) di questa rubrichina piena di cover svergognate, musica abominevole e Mino Reitano che fa delle cover bellissime (vedi le scorse puntate della rubrica).



Los Colorados - Du Hast 

(Rammstein)


E partiamo subito col botto. Ci tengo a precisare che questa cover è messa qui anche se è un capolavoro. Perché fare una cover dei Rammstein con la fisarmonica e con un tizio che si mette a belare non può che essere una delle cose più belle della storia della musica. Tralasciando la prestanza fisica di questi alfieri della musica, questi fisici da soffiatori di minestra e quella faccia da assaggiatori specializzati di vodka, quando parte il kazoo non c'è più niente per nessuno. Il giro di chitarrina però è bellino davvero, dai. Bene, bravi, bis. E infatti l'ho ascoltata tipo tre volte di seguito 'sta cover.




Robbie Williams - Song 2
(Blur)

Questa più che fare proprio schifo, fa quasi tenerezza. Un po' come i bambini che cercano di attirare l'attenzione dicendo le parolacce o facendo qualcosa di stupido. C'abbiamo infatti un Robbie Williams (la cui unica utilità fin'ora è stata quella di far confondere la gente tra lui e l'attore Robin Williams), che fa il cosplay di Steve Jobs in quest'occasione, che da bambino voleva fare la rockstar. Invece poi s'è ritrovato in brutte storiacce di droga e boyband, ma lui voleva essere una rockstar. Così ad un suo concerto si cimenta in una cover dei Blur, saltellando, sgranando gli occhi e dicendo le male parole, proprio come una rockstar. "Varda qua, sono proprio come gimmi endrics, mamma" si dice tra sè. E invece quello che davvero si vede è il tizio dei Take That col corpo di Steve Jobs in preda a qualche attacco epilettico che salta e si scalmana perchè "guardami mamma guardami". E non è un bel vedere. Nemmeno un bel sentire. Tra l'altro il chiodo di voler essere una rockstar e apparire invece come un rincoglionito non è cosa nuova, fa proprio parte dell'ex gruppo in cui militava Robbie Williams. 
Infatti succede che:

Take That - Smells Like Teen Spirit
(Nirvana)

Innanzitutto, strapparsi la maglietta senza una valida motivazione, solo per far vedere l'addominale è un'esclusiva di chi conosce l'hokuto shinken e basta. Voi che siete i Take That e probabilmente le uniche cose che sapete fare bene sono:
1) fare musica dimmerda
2) fare musica davvero troppo dimmerda
3) rincoglionire con la vostra musica dimmerda le femmine

4) concludere un bel niente con le femmine di cui sopra, in quanto palesemente omosessuali.

Perciò cosa vi levate la maglietta e la lanciate nel pubblico, che siete pure sudati e fa schifo? Ma soprattutto, che cazzo vi dice la testa a fare cover dei Nirvana? 
"Oh wow, facciamolo noi che non l'ha mai fatto nessuno, coverizziamo Smells like teen spirit, appena imparo a tenere in mano la chitarra però eh. Siamo così ribelli che quasi quasi nemmeno lo metto il mascara tesoro." 
No davvero, no. Aridatece le cover dei Rammstein con la fisarmonica, che sento da qui Cobain che gratta sulla bara con le unghie, poveraccio.



Mika - Teardrop
(Massive Attack)

Adesso divento polemico. Ci sono cose che non comprendo della vita, ad esempio perchè "I cugini di campagna" vengono presi per il culo e considerati trash, e invece Mika viene chiamato a fare il giudice in un concorso musicale in quanto "artistone internazionale". LA VOCE È LA STESSA, CRISTO. Conosco anche tanta gente (che stimo) a cui piace questa specie di eunuco con la fisionomia presa pari pari da Shaggy di Scooby-Doo. Ho sentito alcuni addirittura dire che sarebbe l'erede di Freddy Mercury e ho provato a tapparmi le orecchie e a fare "lalalala", ma niente, l'ho sentito davvero. Invece "I cugini di campagna", con le loro facce da magnaccioni, sono relegati a suonare alla sagra del rutto o proprio quando gira bene a fare gli ospiti da Barbara D'Urso. E non me lo so spiegare, direbbe Tiziano Ferro. No perchè, se gliela davate ai Cuggini questa canzone, secondo me tiravano fuori un capolavoro. E invece c'avete Mika, con la faccia di chi è a tocchignarsi, che canta al solito come se si stesse stringendo i coglioni (ed ecco perchè la faccia di cui sopra). E insomma, abbiamo capito che sei in grado di rovinare Teardrop, e ci vuole un certo talento nel riuscirci. Però facci sentire anche qualcosa di diverso, che ne so, leva quella mano da lì oh, guarda che secondo me ti fa male.


E chiudiamo così:




???(se avete idea di cosa sia fate un fischio) - Il Pescatore
(Fabrizio De Andrè)



Ho davvero poche notizie di questa roba qui, se la conoscete (presumo sia un qualche tipo di telenovela), non esitate a commentare qui sotto e dircene di più, che c'è bisogno di sapere. Boh, io non so davvero cosa dire. Le macchinine da corsa senza motivazione plausibile, gli effettoni, i cinesi vestiti male. E in sottofondo De Andrè. Il Pescatore per essere precisi. Però in cinese (credo). Chiudiamola qui, prima che mi esploda la testa. Ditemi di più, voglio saperne di più.

Come sempre, vi ricordo l'esistenza della Paginazza Facebook, su cui potete leggere tante belle cosine. Alla prossima. (no davvero, fatemi sapere cos'è quella roba cinese, non ci dormo la notte, non sto scherzando).


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...