9 gennaio 2014

American Hustle: L'apparenza inganna, questo film invece no

Questo 2014 cinematografico parte col botto. 
Purtroppo nessuno si aspetta si manterrà su questi livelli. Quindi oh, godiamoci il momento.




American Hustle. 




Dietro la macchina da presa abbiamo un ormai affermatissimo David Owen Russell, che con l'ultima pellicola (Il lato positivo - Silver Linings Playbook) ha regalato alla donna della mia vita (Jennifer Lawrence) un Oscar. Un David Owen Russell che raccoglie un po' tutto il cast dei sui ultimi lavori, da Christian Bale e Amy Adams presi da The Fighter, a Bradley Cooper e Jennifer Lawrence dal succitato ultimo lavoro. In più c'infila un "Occhiodifalco" Jeremy Renner e perfino un Robert De Niro che t'appare tra capo e collo e ti mette quella soggezione che ti prende quando chiami qualche amico al telefono esordendo con un "UE' FACCIADDIMMERDA" e invece risponde sua mamma. Comunque insomma, un cast che proprio levati.

La sceneggiatura parte da "American Bullshit", un copione che gira da diversi anni per Hollywood, mai attuato. Russell la prende, la rimaneggia, ed eccovi American Hustle. Il film parte dalla vicenda (avvenuta realmente) riguardante "l'operazione Abscam", un’operazione condotta dall’FBI dal luglio del 1978 al 1980,  nella quale successe un ambaradam mediatico e vennero condannati per corruzione e associazione a delinquere diversi deputati, senatori, sindaci, membri del consiglio comunale, ispettori federali e berlusconi.  No scherzo sull'ultima, però sarebbe potuto tranquillamente essere vero.
Comunque sostanzialmente, per incastrare vari politici corrotti, i federali (più specificamente l'agente Bradley Cooper) si servono di:

1) un mago della truffa, 
Irving Rosenfeld (personaggio ispirato al vero Melvin Weinberg) un Christian Bale col riportone che per l'occasione e per le feste natalizie ha messo su quei sei/settecento chili, sposato con Rosalyn Rosenfeld, una Jennifer Lawrence ragazza-madre schizzata

2) la sua compagna in affari e amante, 
Sydney Prosser, una Amy Adams in grande forma, che stanca di fare la spogliarellista decide di seguire la via della truffa con Irving

La trama si dipana in un susseguirsi di risvolti inaspettati che non ve lo sto a dire, andatevelo a vedere. Ci sono tanti bei capovolgimenti di fronte, anche piccolini.
E poi come dicevo, salta fuori pure De Niro ad una certa. Una parte piccola, ma incisiva.

Registicamente Russell è di un barocco e di un glamour dirompente, però senza dare l'impressione di ostentare. Carrellate, zoom, girotondi, angolazioni impossibili della macchina. Insomma, ci sa fare. Anche se avrebbe potuto, e dovuto, osare ancora di più.
Per la recitazione che ve lo dico a fare, nomination a gogo per tutti già assicurate, nonostante alcuni dialoghi non brillino proprio come dovrebbero per un film di questo calibro. Un plauso però mi sento di farlo per la Lawrence che è sempre a livelli eccelsi, qualsiasi cosa faccia. E non lo dico perché sono di parte eh. Giuro. Guardate con i vostri occhi. 
Un plauso voglio farlo anche per Bale, che da energumeno palestrato com'era, qui diventa un cicciotto pelato sempre affannato. Anche se oh, la faccia è sempre la sua, ed è sempre di Christian Bale che parliamo. Il suo personaggio è quello che ho apprezzato di più.

E arriviamo alla cosa che ho amato di più della pellicola: la colonna sonora.
Le musiche originali sono nientepopòdimenochedi Danny Elfman. I pezzi su licenza invece spaziano dal mid-tempo languido di Duke Ellington, importante per la trama, ai Bee Gees, agli America, agli Electric Light Orchestra, a Elton John, fino ai Wings (sulle cui note si consuma la scena secondo me più bella di tutto il film, senza dire altro).


Insomma, in conclusione, un bel filmazzo di due ore. Un misto di poliziesco, dramma e commedia nera che per quanto mi riguarda convince alla grande. 
Non un film perfetto, che a fare gli stronzi e a guardare bene bene qualche sbavatura la si trova. 



... Io infatti ero a guardare ben altro.
Un bel film. Proprio un bel film.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...